Pressione alta cosa significa

Tempo di lettura: 2 minuti

La pressione alta o anche detta ipertensione, non è altro che un aumento fuori dai valori normali della pressione arteriosa.

La pressione arteriosa è la forza con cui il sangue viene pompato all’interno dei vasi sanguigni e, come dice il nome, con pressione arteriosa ci riferiamo a quella misurata nelle arterie.

Se la cavità delle arterie si restringe e quindi lo scorrere del sangue viene ostacolato si ha la pressione alta.

Valori pressione arteriosa

Prima di tutto bisogna chiarire che stabilire dei valori della pressione normali non è facile.

Sono molti i fattori che influenzano la pressione come il sesso, il peso, l’età, l’ etnia o anche banalmente l’apparecchio utilizzato o lo stato psicofisico della persona.

In linea generale si è definito che: in età adulta la pressione ideale è contenuta tra 115-130 mmHh nei valori massimi (pressione sistolica ovvero contrazione del cuore) e 75-85 mmHg nei valori minimi ( pressione diastolica ovvero quando il cuore si rilassa)

Per parlare di ipertensione dobbiamo trovarci nella situazione in cui la pressione massima supera i 140 mmHg e la minima ai 90 mmHg e quindi abbiamo una persona ipertesa. Se invece i valori sono ancora più alti allora si ha una situazione a rischio da trattare immediatamente.

Per completezza definiamo:

Pressione normale se la massima è sotto i 120 mm/Hg e la minima sotto gli 80 mm/Hg

Preipertensione se la massima è compresa tra i 120-139 mm/Hg o la minima tra 80-89 mm/Hg

Ipertensione di primo stadio se la massima compresa tra 140-159 mm/Hg o la minima tra 90-99 mm/Hg

Ipertensione di secondo stadio se la massima è uguale o maggiore di 160 mm/Hg o la minima è maggiore o uguale di 100 mm/Hg

Ipertensione sistolica isolata se la massima è maggiore o uguale a 140 mm/Hg e la minima inferiore a 90 mm/Hg

Crisi ipertensiva se la massima è maggiore di 80 mm/Hg o la minima è maggiore di 110 mm/Hg 

pressione-alta

Cosa succede se si ha la pressione alta?

Di per se la pressione alta o ipertensione non è una malattia, ma è un fattore di rischio, ovvero un campanello d’allarme che può preannunciare l’insorgere di altre patologie cardiovascolari più gravi come per esempio l’ictus.

Esistono 3 tipi di ipertensione ( pressione alta ):

  • ipertensione arteriosa sistolica se si ha solo la pressione massima più alta dei valori standard
  • ipertensione diastolica se sono sballati i valori della pressione minima
  • ipertensione sisto-diastolica se sia la pressione massima che la pressione minima hanno alti fuori dal normale

La pressione alta non va a fatto sottovalutata, infatti è la causa di più del 10% delle morti nel mondo, questo perché comporta moltissimi problemi che deteriorano il nostro organismo. Non è facile capire se si soffre di pressione alta infatti molte volte i sintomi sono quasi nulli, pertanto è importante, man mano che si invecchia, a sottoporsi a controlli regolari della pressione.

In linea generale man mano che si avanza con l’età si è più soggetti a soffrire di pressione alta e più precisamente di ipertensione arteriosa sistolica isolata. Le forme di ipertensione diastolica isolata, al contrario, sono più frequenti nei soggetti più giovani.

Va aggiunto che per definire la pressione alta un problema bisogna che i valori siano fuori dagli standard per tempi prolungati e costanti, infatti durante la nostra attività giornaliera, i livelli di pressione variano e possiamo anche avere eventi sporadici di pressione alta ma non per questo bisogna allarmassi perché è una cosa normale e senza conseguenze.

apparato respiratorio

Cause della pressione alta ( ipertensione )

Identificare le cause della pressione alta non è facile infatti nel 95% dei casi è la risultante di più fattori che regolano il sistema pressorio e quindi non facilmente identificabili e curabili. In questo caso siamo di fronte all’ ipertensione arteriosa primaria più riscontrabile nelle persone anziane.

Nel 5% dei casi l’ipertensione è causata da malattie congenite o acquisite che riguardano i vasi, il cuore, i reni, i surreni, pertanto identificata la causa si può agire direttamente sul problema e normalizzare più facilmente i livelli pressori. In questi casi ci troviamo di fronte all’ipertensione secondaria che può interessare anche le persone giovani.

Altre cause che possono generare la pressione alta sono legate all’abuso di alcune sostanze come: la liquirizia,  il cortisone, la pillola anticoncezionale il fumo di sigaretta, l’eccesso di peso corporeo, la sedentarietà, l’ipercolesterolemia (livelli elevati di grassi nel sangue), il diabete, lo stress e la presenza di casi in famiglia.

Sintomi della pressio alta

Come per le cause anche per quanto riguarda i sintomi della pressione alta costante, non è facile identificarli e il motivo è legato al fatto che il nostro organismo si adatta progressivamente ai livelli di pressione alta.

Questo fa si che sia molto facile non dare pese ad alcuni segnali che possono indicare valori della pressione arteriosa non corretti in quanto sono disturbi molto comuni e legati spesso ad altre patologie.

I sintomi della pressione alta più comuni sono:

  • Ronzii nelle orecchie (acufeni, tinniti)
  • Stordimento e vertigini
  • Mal di testa, porattutto al mattino
  • Alterazioni della vista (visione nera, o presenza di puntini luminosi davanti agli occhi)
  • Perdite di sangue dal naso (epistassi)

Vista la difficoltà nel riconoscere se si soffre di pressione alta , ciò che risulta veramente efficacie è la prevenzione, ovvero sottoporsi a controlli regolari della pressione, attraverso o il monitoraggio classico con un sfigmomanometro, o altrimenti ad una analisi più completa grazie all’ holter pressorio che consiste in una misurazione continuata della pressione per 24 ore.

Come curare la pressione alta

Una volta accertato di soffrire di pressione alta, ciò che si deve fare è prima di tutto adottare uno stile di vita diverso, infatti i farmaci da soli non bastano.

Le azioni volte a curare l’ipertensione arteriosa hanno come obiettivo non solo di abbassare la pressione ma soprattutto quello di renderla costante e quindi normalizzarla.

Quindi mangiare sano, fare un attività fisica non eccessiva ma costante, anche la classica camminata di 30 minuti, non fumare o assumere alcool o troppi caffè, sono tutti elementi che aiutano il nostro organismo a riequilibrare i livelli della pressione arteriosa.

Una volta adottato un migliore stile di vita, possono entrare in gioco i farmaci che servono proprio per normalizzare la pressione. Va considerato però che la cura con questi farmaci è cronica ovvero dovrà essere portata avanti per molti anni. Esistono diversi farmaci disponibili che vengono prescritti dal medico in base alla situazione del paziente.

L’ Holter pressorio può aiutarci

L’ holter pressorio è un esame che permette di tenere sotto monitoraggio la pressione arteriosa lungo il corso di un’intera giornata.

Lo strumento che misura la pressione è detto sfigmomanometro. L’ holter pressorio , una volta indossato dal paziente, si gonfia e sgonfia autonomamente ad intervalli regolari, registrando nella memoria interna il risultato di ogni misurazione e restituendoci a fine dell’esame un diario pressorio.

Il diario pressorio ci permette di avere un quadro ampio e dettagliato di come la nostra pressione è variata nel corso del tempo e capire se a determinate situazioni corrisponde un innalzamento della pressione.

L’ Holter pressorio consente al medico di avere un quadro più chiaro della situazione pressorio in modo da eseguire una diagnosi più completa e mirata e agire sul problema che crea squilibri di pressione.

Noi di Diagnostica Medica Veloce effettuiamo l’ holter pressorio direttamente a domicilio su tutta Roma e Castelli Romani, presso l’abitazione di chi lo richiede, in totale sicurezza e con personale specializzato.

I tempi di attesa per avere l’appuntamento per un holter pressorio sono in media di un giorno e i risultati sono disponibili dopo 24 ore e condivisi direttamente per email in formato pdf, facilmente condivisibile con il proprio medico.

Con noi di Diagnostica Medica Veloce il costo per l’ holter pressorio è di 80 euro, comprensivo di referto con tracciato, redatto da un cardiologo specializzato.

Puoi prenotare il tuo holter pressorio a domicilio direttamente tramite emailtelefono o whatsapp e concordare con noi la data, ora e luogo in cui eseguire l’analisi.

Email [email protected]

Tel. 3349866494

Whatsapp 3347229925

Il Servizio di analisi a domicilio è attivo dal Lunedì al Sabato dalle 08:00 alle 19:00. Qualora si necessiti del servizio in differenti orari potete esporci la vostra esigenza e cercheremo di soddisfare la richiesta nel migliore dei modi

I risultati della spirometria, saranno disponibili entro 24 ore, verranno spedi tramite email all’indirizzo fornito in fase di prenotazione

Il pagamento avverrà comodamente on-line tramite PayPal o carta di credito o altrimenti con Pos direttamente a casa tua.

Zone coperte dal servizio di analisi mediche a domicilio

Il nostro servizio di analisi mediche a domicilio copre la zona di Roma e dei Castelli Romani nello specifico: • Roma all’interno del GRA • CiampinoFrascatiGrottaferrataMarinoAricciaNemiGenzanoRocca priora.

Per maggiori informazioni sulla zona di copertura contattaci e facci sapere dove vorresti avere il servizio.

Prenota la tua analisi
diagnostica medica veloce paypal pagamento
diagnostica medica veloce stripe pagamento

Informazioni Utili

  • infermiere diagnostica medica veloce

infermiere a domicilio

Cosa fa un Infermiere a Domicilio? Tempo di lettura: 3 minuti L'infermiere a domicilio anche definito infermiere di famiglia, è un professionista sanitario specializzato che interviene direttamente a casa del paziente [...]

  • pressione alta diagnostica medica veloce dmv2

Pressione alta

Pressione alta cosa significa Tempo di lettura: 2 minuti La pressione alta o anche detta ipertensione, non è altro che un aumento fuori dai valori normali della pressione arteriosa. La pressione arteriosa [...]

  • apnea notturna

Apnea notturna

Apnea notturna cos'è Tempo di lettura: 2 minuti Quando avviene un arresto della respirazione durante il sonno, siamo in presenza di un' apnea notturna, che può dividersi in apnea centrale o apnea ostruttiva ( [...]