Apnea notturna cos’è

Tempo di lettura: 2 minuti

Quando avviene un arresto della respirazione durante il sonno, siamo in presenza di un’ apnea notturna, che può dividersi in apnea centrale o apnea ostruttiva ( O.S.A.Obstructive Sleep Apnea ).

L’ apnea notturna centrale è di origine neurologica e avviene quando il sistema nervoso non manda i giusti segnali alla muscolatura respiratoria e per questo si smette di respirare momentaneamente.

L’ apnea ostruttiva o.s.a.s è un’ ostruzione o collasso delle vie aeree superiori, in questo caso i polmoni cercano di espandersi per far passare l’aria per respirare ma non ci riescono perché bloccati dall’ostruzione. In questo caso la frequenza cardiaca aumenta, l’ossigeno nel sangue diminuisce, aumenta la pressione arteriosa e il nostro sonno viene disturbato. Tuttavia questi risvegli durano poco ( 2 o 3 secondi) e una persona in genere non li ricorda nemmeno il mattino seguente.

Apenea notturna le cause

Non esistono delle vere e proprie cause ma ci sono dei fattori che aumentano il rischio di soffrire di apnea durante il sonno, in quanto contribuiscono al restringimento delle vie aeree superiori.

Nello specifico sono:

  • obesità
  • consumo di alcol
  • assunzione di farmaci per aiutare il sonno
  • fumare troppo
  • problemi di conformazione delle vie aeree

In generale l’ ostruzione delle prime vie aeree (faringe, laringe) che causa le apnee notturne, avviene soprattutto in posizione supina con la caduta della lingua sul fondo della gola.

Nei soggetti obesi, con indice di massa corporea o BMI superiore a 30 kg/m2  e con l’aggiunta di alterazioni neuro-ormonali e della capacità meccanica di respirazione, si può parlare anche di sindrome di Pickwick o anche detta sindrome obesità-ipoventilazione.

In questo caso si ha una respirazione insufficiente che porta a ipossiemia e ipercapnia, ovvero rispettivamente livelli bassi di ossigeno e alti livelli di anidride carbonica nel sangue.

apnea notturna

Sintomi apnea notturna

I sintomi dell’ apnea notturna sono in genere molto evidenti e facilmente riconoscibili, ma ovviamente bisogna sempre consultare il proprio medico prima di fare diagnosi affrettate e non corrette, ma soprattutto prima di assumere farmaci.

Uno dei sintomi più evidenti e riconosciuto è sicuramente il russare, che ci può fare andare in apnea durante il sonno. Il russare aumenta di intensità fino a quando il soggetto non smette di respirare per qualche secondo, per poi riprendere a respirare improvvisamente e riniziare un ciclo identico.

Altri sintomi sono:

  • risvegli con sensazione di soffocamento
  • avere sempre sonno
  • cefalea
  • bocca asciutta al risveglio
  • necessità di urinare spesso durante la notte
  • eccessiva sudorazione notturna

Perché non bisogna trascurare le apnee notturne?

Ci sono diversi problemi a cui si può andare incontro se non si cura l’ apnea notturna:

  • malattie cardiovascolari come tachicardia, infarto miocardio, ipertensione arteriosa, insufficienza cardiaca. Questi problemi vengono causati dai fenomeni di ipossia (carenza di ossigeno) che si hanno con le apnee notturne e dalle oscillazioni della frequenza cardiaca e dei valori di pressione arteriosa.
  • problemi nelle relazioni sociali infatti le apnee notturne, peggiorando la qualità del nostro sonno, posso portare a variazioni dell’umore fino alla depressione
  • sviluppare una maggior resistenza all’insulina 
ciclo della respirazione

Quali sono gli esami diagnostici per riconoscere un’apnea notturna?

Si definisce sindrome dell’apnee ostruttive nel sonno quando il numero di apnee è uguale o superiore a 5 episodi per ora, oppure quando si ha almeno un numero di eventi uguale o superiore a 15 accompagnati da evidenti sforzi respiratori.

Gli esami diagnostici che ci aiutano a capire se abbiamo un’ apnea notturna sono:

  • La poligrafia respiratoria (o monitoraggio del sonno cardio-respiratorio): consiste nel monitorare i principali segnali cardio-respiratori durante il sonno tramite un dispositivo grande quanto un orologio da polso che misurando pulsazioni, saturazione e frequenza, indicherà se si è verificata un’ apnea notturna grazie anche ad una canula nasale che rileva il flusso nasale. Noi di Diagnostica Medica Veloce eseguiamo questo tipo di esame diagnostico a domicilio ( come prenotare l’esame diagnostico a domicilio )
  • La polisonnografia completa: è simile al monitoraggio del sonno ma con in più la rilevazione della mobilità respiratoria toracica e addominale e della postura nel sonno.

Altri esami diagnostici che possono essere prescritti:

  • elettroencefalogramma (per esaminare l’attività elettrica del cervello).
  • elettromiografia degli arti (per esaminare l’attività muscolare).

Quali sono i trattamenti per l’apnea notturna ?

I trattamenti per curare l’apnea notturna sono di due tipi: terapia medica e terapia chirurgica.

La terapia medica prevede l’utilizzo della C.P.A.P. (Continous Positive Air Pressare) ovvero di un apparecchio che immette aria attraverso una mascherina da applicare a livello nasale.

La CPAP risolve il problema del russamento in quanto, immettendo aria a pressione nelle prime vie aeree, impedisce il loro rilassamento e quindi il generarsi dell’ apnea notturna.

La CPAP all’inizio può essere un po’ fastidiosa in quanto bisogno abituarsi a dormire con una maschera sul naso, ma una volta abituati i risultati sono immediati, infatti si cesserà di russare e di incorrere nell’ apnea notturna.

Per verificare il corretto funzionamento della CPAP si può eseguire l’ esame diagnostico della polisonnografia collegandolo alla CPAP.

La terapia chirurgica invece chiamata roncochirurgia va eseguita se ci si trova difronte a malformazioni delle prime vie aeree che causano un circolo dell’aria non corretto e quindi un’ apnea notturna.

Questa terapia può essere più o meno invasiva a seconda delle situazioni, tuttavia c’è da considerare che può non essere sufficiente a risolvere totalmente il problema del russamento o delle apnee notturne, pertanto va integrata con terapie mediche.

Cosa fare per prevenire l’ apnea notturna

In linea generale per prevenire un’ apnea notturna bisogna condurre una vita sana, evitando di ingrassare oltre il peso forma, non abusare di alcol e fumo soprattutto prima di andare al letto e cercare di evitare di dormire sulla schiena (supini).

E’ importante non trascurare l’ apnea notturna che può essere una delle cause del perché abbiamo sempre sonno e ci sentiamo spossati la mattina. La qualità del sonno è fondamentale per mantenere regolare il nostro bioritmo e condurre una vita migliore.

Pertanto se si avvertono i sintomi descritti in questo articolo, bisogna parlarne con il proprio medico e indagare grazie ad un monitoraggio del sonno o ad una polisonnografia,  se necessario, agendo così immediatamente sul problema.

Puoi prenotare il tuo monitoraggio del sonno a domicilio direttamente tramite emailtelefono o whatsapp e concordare con noi la data, ora e luogo in cui eseguire l’analisi.

Email [email protected]

Tel. 3349866494

Whatsapp 3347229925

Il Servizio di analisi a domicilio è attivo dal Lunedì al Sabato dalle 08:00 alle 19:00. Qualora si necessiti del servizio in differenti orari potete esporci la vostra esigenza e cercheremo di soddisfare la richiesta nel migliore dei modi

I risultati della spirometria, saranno disponibili entro 24 ore, verranno spedi tramite email all’indirizzo fornito in fase di prenotazione

Il pagamento avverrà comodamente on-line tramite PayPal o carta di credito o altrimenti con Pos direttamente a casa tua.

Zone coperte dal servizio di analisi mediche a domicilio

Il nostro servizio di analisi mediche a domicilio copre la zona di Roma e dei Castelli Romani nello specifico: • Roma all’interno del GRA • CiampinoFrascatiGrottaferrataMarinoAricciaNemiGenzanoRocca priora.

Per maggiori informazioni sulla zona di copertura contattaci e facci sapere dove vorresti avere il servizio.

Prenota la tua analisi
diagnostica medica veloce paypal pagamento
diagnostica medica veloce stripe pagamento

Informazioni Utili

  • infermiere diagnostica medica veloce

infermiere a domicilio

Cosa fa un Infermiere a Domicilio? Tempo di lettura: 3 minuti L'infermiere a domicilio anche definito infermiere di famiglia, è un professionista sanitario specializzato che interviene direttamente a casa del paziente [...]

  • pressione alta diagnostica medica veloce dmv2

Pressione alta

Pressione alta cosa significa Tempo di lettura: 2 minuti La pressione alta o anche detta ipertensione, non è altro che un aumento fuori dai valori normali della pressione arteriosa. La pressione arteriosa [...]

  • apnea notturna

Apnea notturna

Apnea notturna cos'è Tempo di lettura: 2 minuti Quando avviene un arresto della respirazione durante il sonno, siamo in presenza di un' apnea notturna, che può dividersi in apnea centrale o apnea ostruttiva ( [...]